Edizioni Critiche con LaTeX

Premessa

Per edizione critica si intende la ricostruzione di un testo con l'intenzione di ristabilirne la forma originale, riprendendo le lezioni dai diversi manoscritti rimanenti. Si tratta quindi di un'operazione da fare con testi per lo più antichi.

Tipograficamente un'edizione critica consta di due elementi principali:

Entrambe queste necessità dell'edizione critica non vengono sodisfatte dai più comuni word processor poiché questi, al massimo, permettono un unico corpo di note numerate che fanno riferimento ad un numero inserito all'interno del testo.

L'unica formula possibile per facilitare la stampa (non si parla qui di edizione elettronica, ma sempre su supporto cartaceo) è l'impiego di [La]TeX, per il quale esistono diverse famiglie di pacchetti in grado di formattare il testo al modo dell'edizione critica.

LaTeX e le edizioni critiche

L'utilizzo di LaTeX per la stampa di edizioni critiche offre molti vantaggi:

Se si vuole fare una rassegna dei pacchetti per edizioni critiche che lavorano su [La]TeX, si devono fare quattro nomi: EDMAC, ledmac (estensione di EDMAC per LaTeX), ednotes e poemscol.

Altri programmi per le edizioni critiche

Esistono anche programmi commerciali che si basano su EDMAC o possono interagire con questo pachetto.

Progetti su edizioni critiche in Italia

precedente - successiva

Valid XHTML 1.0!  Powered by PHP!  Nota sul Copyright  Valid CSS!